INFO - NEWS 
CHI SIAMO 
DIRETTIVO  
"IL GIOVO" 
SENTIERI 
RIFUGI 
FOTO 
ARCHIVIO 
LINK 
CONTATTACI 
ESCURSIONI ALPINISMO GIOVANILE GRUPPO SENIOR
 

ESCURSIONI GRUPPO SENIOR 2022


Data: 30 Novembre 2022 - Mercoledì -
Percorso: Escursione sui sentieri tracciati dal comune di Coreglia
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Calavorno ( mt. 100 ca. ) , dopo aver posizionato una macchina a Piano di Coreglia . Da Calavorno imbocchiamo il sentiero CR5 che ci porta prima a Vitiana ( mt. 455 ) e quindi a Tereglio ( mt. 560 ) . A Tereglio ci immettiamo sul sentiero CR2 e scendiamo a Lucignana ( mt. 450 ) , da dove con una breve deviazione , saliamo al Romitorio di S.Ansano . Dopo la visita del Romitorio proseguiamo sullo stesso sentiero . Transitiamo nei pressi del paese di Gromignana e poi perveniamo a Coreglia ( mt. 600 ca. ) . Visita del centro storico e pausa caffè . Quindi prendiamo il sentiero CR3 e scendiamo a Piano di Coreglia , dove abbiamo lasciato la macchina per riportare gli autisti a Calavorno . Nessuno di noi ha percorso i sentieri menzionati per intero , ma non dovrebbero esserci difficoltà date le precise ( speriamo ! ) indicazioni poste dal comune di Coreglia sui tracciati . Riservata soci CAI - Pranzo al sacco - Tempo previsto ore 6 ca. - Dislivello totale mt. 800 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) . Direttori gita : Berni Giuseppe cell. 3333700703 - Lucchesi Luciano cell. 3476721595 -


Data: 23 Novembre 2022 - Mercoledì.
Percorso: Passo Lucese - Torcigliano - Prana
Partenza: ore 7:30 - Bar Sonia a Gallicano.
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo PASSO LUCESE dove parcheggiamo. Procediamo verso CASA MENICCIANA dove troviamo il sentiero che ci conduce a TORCIGLIANO e BUCHIGNANO. Da qui saliamo al MONTE SPRANGA (890 m) e poi al MONTE PEDONE (1013 m), proseguiamo per il MONTE PRANO (1091 m) e infine il MONTE PRANA (1218 m). Dopo il pranzo al sacco decideremo, in base alle tempistiche, il percorso per il rientro, passando dalla CASA DEL MAESTRO per tornare al parcheggio. Difficoltà: EE (escursionisti esperti). Riservato soci CAI. Dati indicativi escursione: Distanza 16 km - Tempo h 7 (escluso le soste) - Dislivello 1023 m. Dare adesione sul gruppo o ai referenti. Direttori escursione: Lucchesi Luciano cell. 3476721595 - Ponziani Daniele cell. 3518397167.


Data: 14 Novembre 2022 - Lunedi.
Percorso: Forno - Grotta dell'Onice.
Partenza: ore 7.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri, dopo FORNO raggiungiamo LA FILANDA dove parcheggiamo. Percorriamo un tratto di strada fino a trovare il sentiero CAI 161, che passando da CELIA CALDIA (500 m ca)ci conduce al monte CIMA DELLA CROCE (1057 m). Proseguendo fiancheggiamo, con la possibilità di percorrere una cengia, il MONTE CSTAGNOLO (1011 m) fino a trovare sulla nostra destra il sentiero che ci porta verso il MONTE GIRELLO (733 m) e il MONTE CIPOLLA (633 m), dove visiteremo la GROTTA DELL'ONICE. In questo punto incrociamo il sentiero CAI 154, lo seguiamo e raggiungiamo il PIZZO DELLA BANDIERA (470 m) e poi passando dalle FONTI DEL FRIGIDO ritorniamo al parcheggio. Il pranzo al sacco sarà deciso sul posto. Dati indicativi escursione: distanza 11 km - dislivello 1100 m - tempo h 5 (escluso le soste). Difficolta EE (escursionisti esperti). L'attività è riservata ai soci CAI. Dare adesione sul gruppo o ai referenti. Direttori escursione: Lucchesi Luciano cell. 3476721595 - Ponziani Daniele cell. 3518397167.


Data: 26 Ottobre 2022 - Mercoledi
Percorso: Grotta del Dordoio - Balzo della Colonnetta
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri, dopo TANA TERMINI, percorriamo uno sterrato (B31) fino a trovare uno spiazzo dove parcheggeremo. Seguiamo il sentiero (B31) fino a RENICCI (667 m). Da qui arriviamo al BALZO DEL MONTALE (760 m) (B55). Ritornati indietro, seguendo la traccia (B27 - B28) arriviamo alla GROTTA DEL DORDOIO (645 m). Ritorniamo a RENICCI e seguiamo il sentiero (B25)fino a giungere a TANABETTI (890 m), poi seguendo la traccia (B24) arriviamo alla SELLA SOTTO IL BALZO (865 m). Da qui seguiamo la traccia (B53) che ci conduce alla cima del BALZO DELLA COLONNETTA (939 m-931 m), in questa zona si trovano anche due vecchie miniere. Per il ritorno ripercorreremo i sentieri fatti fino a ritrovare il parcheggio. Il pranzo al sacco lo decideremo sul posto. Naturalmente tutto con po' di avventura. Dati indicativi escursione: lunghezza 13 km - dislivello 830 m - tempo h 5,30 (escluso le soste). Difficoltà EE (escursionisti esperti). Riservata soci CAI. Pranzo al sacco. Dare adesione sul gruppo o ai referenti. Direttori escursione: Lucchesi Luciano cell.3476721595 - Ponziani Daniele cell.3518397167


Data: 19 Ottobre 2022 - Mercoledi
Percorso: Balzo Rosso dalla Schiena dell'Asino.
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mazzi propri raggiungiamo il parcheggio di VICO ALTO (650 m). Da qui percorriamo la "Strada" delle polle ( B3-B29 ), dopo avere attraversato il RIO CAPRIANA troveremo la traccia ( B50 )che salendo la SCHIENA DELL'ASINO (802 m) ci condurrà a VALICO A SERI (757 m), continuiamo fino ad arrivare alla cima del BALZO ROSSO (1056 m), per poi scendere a PIANO AL FORNO (991 m), dove decideremo per il pranzo al sacco. Una volta rifocillati, con un pò di avventura, seguiamo la traccia ( B20 ) per arrivare alla GROTTA IL PORCILE. Attraversato il rio seguiamo la traccia fino a raggiungere il sentiero che ci riconduce al parcheggio. Dati indicativi escursione: lunghezza 10,2 km - dislivello 780 m - tempo previsto h 4,30 escluso le soste. Difficolta EE (escursionisti esperti). Riservata soci CAI. Pranzo al sacco. Dare adesione sul gruppo o ai referenti. Direttori escursione: Lucchesi Luciano cell. 3476721595 - Berni Giuseppe cell. 3333700703.


Data: 12 Ottobre 2022 - Mercoledì -
Percorso: Via del Grano e visita museo dell' impossibile.
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Ponte a Serraglio . Da qui iniziamo il percorso della " Via del Grano " , recentemente aperto dal gruppo Pegaso di Bagni di Lucca . Saliamo lungo vecchie mulattiere che ci portano al paese di Granaiola . Lo attraversiamo e , sempre lungo antichi sentieri , scendiamo a Fornoli . Passiamo accanto al Ponte delle Catene e quindi per un breve tratto seguiamo la strada asfaltata . Un ultimo tratto di sentiero ci riporta a Ponte a Serraglio . Tempo di cammino previsto ore 3 ca. - Dislivello mt. 400 ca . Difficoltà E ( escursionisti ) . Al termine della camminata ci spostiamo a Bagni di Lucca Villa . Alle ore 11 ca. ci dobbiamo trovare a Villa Webb , dove ci attende la nostra guida Virgilio . Con lui faremo una accurata visita del' interessantissimo " Museo dell ' Impossibile " della durata di 2 ore circa . Dopo la visita ci ritroviamo al Circolo dei Forestieri per il pranzo , ovviamente facoltativo . Direttore della manifestazione : Berni Giuseppe cell. 3333700703 - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 12 DI MARTEDI' 11 OTTOBRE , PRECISANDO SE CON PRANZO O SENZA . P.S. Dopo il pranzo per una buona digestione e per completare la giornata potremmo anche percorrere la Via dell' Acqua che si svolge all' interno e nei paraggi di Bagni di Lucca Villa per 1.30 - 2 ore circa di cammino .


Data: 5 Ottobre 2022 - Mercoledì -
Percorso: Via degli Acquedotti da Lucca a Pisa
Partenza: ore 6.43 Stazione FF:SS: Fornaci di Barga
Descrizione: Arriviamo in treno alla stazione di Lucca . Dalla stazione in breve raggiungiamo il Tempietto Cisterna del Nottolini . Inizia ora il percorso per 3 Km. a fianco dell' Acquedotto Nottolini , che conta ben 460 arcate ben conservate . Al termine saliamo leggermente seguendo ancora il tracciato dell' acquedotto ora interrato . Al termine della verde valle , denominata delle Parole d' Oro iniziamo a salire per circa 2 km. lungo il sentiero n. 128 fino alla località Gallonzora ( mt. 220 ca. ). Qui incrociamo una strada asfaltata che seguiamo in discesa per alcuni km. fino a pervenire al paese di Vorno ( mt. 88 ) . Dal paese seguiamo la strada asfaltata per Cima di Vorno per alcuni Km. fino all' inizio del sentiero . n. 124 , che troviamo sulla nostra sinistra . Ora seguiamo il sentiero in mezzo al bosco ed al termine della salita siamo al Valico di Campo Croce a quota mt. 612 . Dal valico seguiamo il sentiero n. 117 sulla nostra destra che ci condurrà al diruto ma suggestivo villaggio-eremo di Mirteto ( mt. 282 ) , che visiteremo . Poi iniziamo a scendere lungo una bella mulattiera che ci condurrà al Cisternone dell' Acquedotto Mediceo . Proseguendo la discesa in breve siamo al paese di Asciano . Da qui inizia l' Acquedotto Mediceo con ben 934 arcate , ma non ben conservate , che seguiremo per circa 4 km. , nella prima parte su strada asfaltata , poi su strada sterrata , fino al suo termine in piazza delle Gondole .Da qui ancora una discreta camminata per raggiungere Piazza dei Miracoli , termine della nostra escursione . Ovviamente dovremo poi raggiungere la stazione di Pisa-S. Rossore per prendere il treno di ritorno , previsto ( senza impegno ) per le ore 18.30 a Fornaci . Munirsi dei biglietti ferroviari Fornaci di Barga - Lucca euro 4.40 e Pisa-S. Rossore - Fornaci euro 6.60 . Tempo di cammino previsto ore 8.00 - Dislivello totale mt. 800 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) . Direttori gita : Berni Giuseppe cell. 3333700703 - Ponziani Daniele cell. 3518397167 .


Data: 21 e 22 Settembre 2022 - Mercoledì e Giovedì
Percorso: S. Cassiano di Controne - Alpeggio di Siviglioli - S. Cassiano di Controne
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: 1° giorno mercoledì . Con mezzi propri raggiungiamo S. Cassiano di Controne ( mt. 500 ca. ) . Iniziamo il nostro percorso lungo l' Alta Via dei Pastori che ci conduce alla vetta del M. Pratofiorito ( mt. 1297 ) . Dalla cima scendiamo alla Foce del Trebbio ( mt. 1123 ) ed in breve raggiungiamo Foce a Lago ( mt. 1103 ) . Da qui iniziamo a salire lungo il sentiero n. 12 e raggiungiamo il rifugio forestale Fontana a Troghi ( mt. 1300 ca. ) . Sosta pranzo al sacco al tavolo esterno del rifugio . Poi proseguiamo ancor sul sentiero n, 12 fino ad incrociare , prima di iniziare la salita alla Foce di Campolino , il sentiero n. 10 a quota mt. 1600 ca. . Da qui inizia una lunga discesa fino all' Alpeggio di Siviglioli ( mt. 1000 ca. ) , dove trascorriamo la notte . 2° giorno giovedì . Intorno alle ore 9 lasciamo Siviglioli ripercorrendo in salita un tratto del sentiero n. 10 . Ma presto lasciamo il sentiero ed iniziamo a salire in un bosco di faggi, senza precisi riferimenti , fino a pervenire a Foce Rafanella ( mt. 1134 ) . Dalla foce iniziamo a scendere lungo un sentiero abbastanza marcato ( ma non segnalato ) ed arriviamo alla località Luggiana ( mt. 900 ca. ) , ove sono presenti alcuni fabbricati disabitati . Con un pizzico di avventura dobbiamo rintracciare , oltre un piccolo torrente , il sentiero che sale a Serini . Trattasi di un sentiero abbandonato da tempo dai pastori , tracciato sotto i torrioni rocciosi del M. Mosca . Sentiero da percorrere con attenzione perchè continuamente soggetto a piccole frane e caduta di massi . L' ultima parte è più tranquilla e ci permette di raggiungere agevolmente la località Serini (mt. 1000 ca. ) , ove incrociamo la strada che proviene da San Cassiano . La seguiamo in salita per qualche km. per raggiungere nuovamente Foce a Lago ( mt.1100 ca. ). In breve risaliamo alla Foce del Trebbio da dove riprendiamo in discesa l' Alta Via dei Pastori che ci riporta a San Cassiano . All' Alpeggio di Siviglioli è previsto : cena , pernottamento , colazione e cestino per il pranzo . Il tutto ad un costo di euro 50.00 - Pranzo al sacco per il primo giorno - Munirsi di torcia elettrica e sacco lenzuolo per il pernottamento - Riservata soci CAI . Tempo di cammino previsto per il 1° giorno ore 6 ca. - Dislivello mt. 1300 ca. - 2° giorno : tempo previsto ore 4.30 ca. - - Dislivello mt. 500 ca. - Difficoltà dell'escursione EE ( escursionisti esperti ) . PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA TASSATIVAMENTE ENTRO LE ORE 12 DI LUNEDI' 19 SETTEMBRE . Direttori di gita : Lena Viviana cell. 3462300211 - Berni Giuseppe cell. 3333700703 .


Data: 13 Settembre 2022 - Martedì -
Percorso: Piglionico - Pania della Croce - Piglionico -
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo il Piglionico ( mt. 1100 ca. ) . Saliamo al rifugio E. Rossi ( mt. 1609 ) . Breve sosta e proseguiamo per la vetta della Pania della Croce ( mt. 1859 ) . Pervenuti all' inizio del Canalone dell' Inferno formiamo due gruppi : A) prosegue il cammino lungo il Canalone dell' Inferno e quindi per crinale sulla vetta della Pania della Croce ( mt. 1859 ) . B) sale lungo il ripido pendio del Col delle Lettere , sulla destra del Canalone dell' Inferno. Percorso per escursionisti esperti da affrontare con molta cautela . Prima di arrivare sul crinale della Pania , il percorso finale è in comune con la via normale di salita per la vetta . Dopo una sosta panoramica e fotografica sulla vetta , scendiamo insieme per la via normale ed alle 12.30 circa ci ritroviamo al rifugio E. Rossi per consumare in allegria una pastasciutta ed un dolce . Poi come da tradizione un brindisi finale per festeggiare la fine della stagione estiva al rifugio ed ... altro ! . Non mancate all' appuntamento ! . Ritorno al Piglionico per la via normale . Tempo previsto ore 4.30 ca. - Dislivello mt. 800 ca. - Difficoltà E ( escursionisti ) per la via normale . EE ( escursionisti esperti ) per la salita del Col delle Lettere . Riservata soci CAI . Prenotazione obbligatoria entro le ore 12 di lunedì 12 Settembre . Direttori gita : Lucchesi Luciano cell. 3476721595 - Berni Giuseppe cell. 3333700703 -. .


Data: 6 Settembre 2022 - Martedì -
Percorso: Arni - M. Freddone - Rifugio Il Robbio - Arni -
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo il piccolo parcheggio poco oltre il bivio per Arni . Iniziamo il nostro percorso lungo il sentiero 128 fino alla sua quota massima ( mt. 1100 ca,. ) . Qui lasciamo il sentiero e percorriamo il crinale sulla nostra destra superando una caratteristica divertente conformazione rocciosa . Al termine del crinale ci spostiamo un poco sulla nostra sinistra ed iniziamo una ripida salita a vista tra alberi , rocce e paleo fino a raggiungere una visibile selletta sul crinale est . Da qui inizia una breve ripida salita su rocce compatte che ci permettono di superare con una certa facilità , ma anche con molta attenzione , alcuni passaggi di 1° grado . Poi il percorso si fa più tranquillo ed in breve siamo sulla vetta del M. Freddone a quota mt. 1487 . La discesa avviene sul versante sud lungo un sentiero stretto e dissestato , anche questo da percorrere con cautela . Al suo termine usciamo poco sotto Fociomboli , nei pressi di una cappellina ove incrociamo il sentiero n. 11 , che ci porta in discesa verso Puntato . Ma poco prima prendiamo sulla nostra sinistra il sentiero 128 , dal quale con una breve deviazione perveniamo al rifugio Il Robbio ( mt.965 ) . Sosta pranzo e relax . Per il ritorno con una breve risalita ritroviamo il sentiero 128 che ci riporta sulla strada si Arni . Tempo previsto ore 5.30 ca. - Dislivello mt. 900 ca, - Difficoltà EE ( escursionisti esperti ) . Riservata soci CAI . - Pranzo al rifugio . - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 12 DI LUNEDI' 5 SETTEMBRE ( anticipando se possibile) . Direttori di gita : Ponziani Daniele cell. 3518397167 - Berni Giuseppe cell. 3333700703 .


Data: 1° settembre 2022 - Giovedì -
Percorso: Isola Santa - M. Corchia - Rifugio Del Freo - Isola Santa
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Isola Santa ( mt. 550 ca. ) . Attraversiamo la diga e saliamo lungo il sentiero n. 9 fino a Col di Favilla ( mt. 1000 ca. ) . Giriamo a destra sul sentiero n. 11 transitando dal Puntato e pervenendo a Fociomboli ( mt. 1282 ) . Qui in base alle condizioni meteo decidiamo se salire sul M. Corchia o dirigersi direttamente verso il rifugio Del Freo ( mt. 1180 )seguendo il sentiero n. 129 . Se decidiamo per la vetta seguiamo invece una strada marmifera fino al suo termine e proseguiamo per una ripida salita senza segnaletica , ma abbastanza evidente , verso il crinale . Raggiunto quest' ultimo lo seguiamo integralmente fino alla vetta del M. Corchia ( mt. 1676 ) . Dalle vetta scendiamo per il ripido sentiero ( da percorrere con molta attenzione ) e raggiungiamo il rifugio Del Freo a Mosceta . Il ritorno avviene sul sentiero n. 9 che ci riporta prima a Col di Favilla e quindi a Isola Santa . Percorso completo con salita al Corchia : tempo previsto ore 6 ca. - dislivello mt. 1300 ca. - Difficoltà EE ( escursionisti esperti , in particolare per la discesa dalla vetta ) - Riservata soci CAI - Pranzo al sacco - Direttori gita : Ponziani Daniele cell. 3519618057 - Berni Giuseppe cell. 3333700703 -


Data: 24 Agosto 2022 - Mercoledì -
Percorso: Campocatino - M. Tambura - Rifugio Conti - Campocatino
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Campocatino ( Vagli ) a quota mt. 1031 . Prendiamo il sentiero 177 e saliamo alla Tombaccia ( mt. 1365 ) - Breve sosta e proseguiamo lungo la via Carcaraia , con alcuni tratti esposti con corda acciaio fissa , e perveniamo al Passo della Focolaccia ( mt. 1700 ca. ) , dove purtroppo dobbiamo " ammirare " lo scempio effettuato dalla cava di marmo , che ha completamente distrutto il passo . Noi saliamo a fianco della cava sul sentiero 148 e raggiungiamo il crinale , che seguiamo fino alla vetta del M. Tambura ( mt. 1892 ) . Sosta con ampio panorama a 360° - Dalla vetta scendiamo al Passo Tambura ( mt. 1620 ) . Da qui seguiamo la Via Vandelli fino all' omonima finestra e con una breve deviazione siamo al rifugio Nello Conti ( mt. 1442 ). Sosta pranzo al rifugio e relax . Per il ritorno seguiamo il sentiero 146 sino alla Focetta dell' Acqua Fredda , superando alcuni tratti esposti con l' aiuto di corde fisse . Dalla focetta in breve ritorniamo sulla Via Vandelli , che seguiamo in discesa verso Arnetola . Ma giunti ad una cava dismessa svoltiamo a sinistra sul sentiero 147 che , superando alcuni tratti rocciosi con l' aiuto di corde fisse , ci riporta a Campocatino . Tempo previsto ore 8 ca. - Dislivello mt. 1200 ca. - Difficoltà EE+ ( escursionisti esperti ben allenati ) - Pranzo al rifugio Conti - Portare un' abbondante scorta di acqua perchè sono in difficoltà pure al rifugio . Riservata soci CAI - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 12 DI MARTEDI' 23 AGOSTO - Direttori gita : Ponziani Daniele cell. 3518397167 - lucchesi Luciano cell. 3476721595 -


Data: 10 Agosto 2022 - Mercoledì - S. Lorenzo -
Percorso: FIACCOLATA IN PANIA
Partenza: vedi sotto
Descrizione: Anche quest' anno il gruppo CAI Senior collabora alla Fiaccolata in Pania . Come noto si tratta di posizionare le fiaccole sul crinale che dalla Pania della Croce degrada verso il Pizzo delle Saette ed alla loro accensione all' ora del tramonto . Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle ore 18 al Rifugio Rossi . Assegnate le fiaccole saliremo sul crinale con partenza dal rifugio intorno alle ore 18.30 . Chi desiderasse trascorrere l' intera giornata in Pania , partenza alle ore 7.30 dal bar Sonia a Gallicano . Escursione mattiniera sulla Pania Secca . Pranzo libero al rifugio od al sacco . Nel pomeriggio relax nei pressi del rifugio o , per chi ha ancora voglia di muoversi , passeggiate nei dintorni . Munirsi di lampada ( meglio se frontale ) con pile di ricambio . Calzare scarpe da trekking o scarponi con suole ben marcate . Difficoltà EE ( escursionisti esperti ) , tenendo presente che opereremo anche in orario notturno . Referenti della manifestazione : Berni Giuseppe - cell. 3333700703 - e Lucchesi Luciano - cell. 3476721595 - N.B. IN CASO DI MALTEMPO LA FIACCOLATA VERRA' RINVIATA A DATA DA DESTINARSI -


Data: 3 Agosto 2022 - mercoledì -
Percorso: Rif.Casentini basso - Alpe Tre Potenze - Lago Nero - Rif.Casentini
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo il Rif. Casentini e poco oltre parcheggiamo le macchine , al termine della strada asfaltata a quota mt. 1200 ca. . Da qui prendiamo il sentiero n. 16 e transitiamo dal Rif. Casentini al Mercatello ( acqua potabile ) , ove faremo una breve sosta . Quindi proseguiamo fino a raggiungere Foce a Giovo ( mt. 1700 ca. ) . Altra breve sosta . Prendiamo quindi sulla nostra destra il sentiero 00 , che ci condurrà prima sul M. Femminamorta ( mt. 1881 ) ed infine raggiungeremo la vetta dell' Alpe delle Tre Potenze a quota m. 1940 . Sosta per ammirare il grandioso panorama a 360° e scattare qualche foto ricordo . Quindi iniziamo a scendere fino a pervenire al Passo della Vecchia ( mt. 1823 ) . Ora prendiamo il sentiero sulla nostra destra ed in breve raggiungiamo il Lago Nero ( mt. 1730 ) . Qui faremo la sosta per consumare il pranzo al sacco con una caffè finale al rifugio Lago Nero , gestito da volontari del CAI di Pistoia . Dopo la meritata sosta risaliremo al Passo della Vecchia e proseguiamo sul sentiero 519 transitando dal piccolo lago Piatto e poi dal Passo di Annibale ( mt. 1800 ca. ) . Da qui in lieve discesa ritorneremo nuovamente a Foce a Giovo ( mt. 1700 ca. ) . Ritorno al rif. Casentini basso per lo stesso sentiero di salita . Tempo previsto ore 6 ca. - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà E ( escursionisti ) - Pranzo al sacco - Riservata soci CAI - Direttori di gita : Berni Giuseppe - cell. 3333700703 - Ponziani Daniele - cell. 3518397167 -


Data: 27 Luglio 2022 - Mercoledì -
Percorso: Palagnana - M. Matanna - Rifugio Forte dei Marmi - Palagnana
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Palagnana ( mt. 750 ca. ) - Ci incamminiamo sul sentiero n. 3 per Alto Matanna e fino al crinale . Iniziamo quindi a salire lungo la cresta sud-est del Monte Matanna e raggiungiamo la vetta a quota mt. 1317 con ampio panorama sulla Versilia e su tutta la catena apuana . Dopo una breve sosta iniziamo la discesa ( nell' ultimo tratto un poco scivolosa , fare attenzione ) per il Callare del Matanna ( mt. 1139 ) . Da qui , se il tempo ce lo permette , saliremo anche sulla vicina vetta del M. Nona ( mt. 1296 ). Ritorniamo quindi al Callare e scendiamo lungo il sentiero n. 5 al rifugio Forte dei Marmi ( mt. 868 ) . Al rifugio abbiamo fissato un pranzo all' aperto all' ombra degli abeti . Pertanto I partecipanti devono TASSATIVAMENTE ENTRO MARTEDI' PRIMO POMERIGGIO 25 lUGLIO dare la propria adesione sul gruppo Senior Montagna o ai direttori di gita Escursione riservata ai soli soci CAI . Il pranzo è fissato alle ore 12 - Tempo previsto ore 5 ca . - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà E ( escursionisti ) - Direttori gita : Pennacchi Giuliana cell. 3518397167 - Berni Giuseppe cell. 3333700703 -


Data: 20 Luglio 2022 - Mercoledì -
Percorso: Metello - M. Castellino - Lago Bargetana - Metello
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo il paese di Metello ( mt. 980 ca. ) . Iniziamo il nostro cammino sul sentiero 74 verso l' Appennino . Giunti in quota incrociamo il sentiero 72 e lo seguiamo fino al rifugio La Foce a quota mt. 1606 , ove facciamo una breve sosta . Riprendiamo quindi il cammino e raggiungiamo il crinale in località La Forcella a quota mt. 1700 ca. . Da qui seguiamo il sentiero 00 sul crinale e saliamo sul M. Castellino ( mt. 1947 ) . Proseguiamo ancora un breve tratto del crinale fino ad incrociare il sentiero 631 che seguiamo in discesa filo al Lago Bargetana ( mt. 1761 ) . Sulle sponde del bel laghetto o nelle sue vicinanze pensiamo di consumare il pranzo al sacco . Poi scendiamo nella sottostante strada sterrata , la seguiamo sulla nostra sinistra ed in breve siamo al rifugio Bargetana ( mt. 1740 ) . Sosta per un caffè e magari una buona fetta di crostata nel prato antistante, sotto l' ombra dei faggi . Poi riprendiamo il cammino sul sentiero 633 per raggiungere nuovamente La Forcella ( mt. 1700 ca. ) . Da qui riprendiamo il sentiero 00 verso nord , superiamo il M. Ravalanda ( mt. 1759 ) e perveniamo quindi alla chiesetta di S. Bartolomeo . Ritorno a Metello seguendo in discesa il sentiero 74 , che abbiamo percorso all' inizio della nostra escursione in salita . Pranzo al sacco . Escursione riservata ai soci CAI . - Tempo di cammino previsto ore 6.30 ca. . Dislivello mt. 1200 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) . Direttore gita : Mariangela - cell. 3497773960 -


Data: 13 Luglio 2022 - Mercoledi
Percorso: Val Serenaia - Foce di Siggioli - Foce di Giovo - Rifugio Orto di Donna.
Partenza: ore 7:00 - Bar Sonia a Gallicano.
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo la Val Serenaia. Seguiamo il sentiero n.187 fino a raggiungere la Foce di Siggioli (mt. 1398). Da qui seguiamo il sentiero n.181 che fiancheggia la Capradossa con alcuni brevi tratti EEA, fino a raggiungere la Foce del Giovetto (mt.1507). Continuiamo sullo stesso sentiero fino alla Foce di Giovo (mt.1500). Da qui proseguiamo sul sentiero n.179 per il Rifugio Orto di Donna (mt.1493), dove faremo una pausa ristoratrice. Una volta rifocillati, seguendo il sentiero n.180 ritorniamo in Val Serenaia. Tempo previsto 6 ore circa - Difficolta EE - Pranzo al sacco - Riservata ai soli soci CAI. Direttore di gita Pennacchi Giuliana cell. 3518397167.


Data: 8 luglio 2022 - venerdì -
Percorso: Vetricia - M. Giovo - M. Nuda - Lago Santo M.
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo la Vetricia ( mt. 1300 ca. ) . Seguiamo il sentiero 20 fino alla Porticciola ( mt. 1700 ca. ) . Qui prendiamo il sentiero 00 di crinale fino alla vetta del M. Giovo ( mt. 1991 ) . Sosta panoramica e fotografica . Poi scendiamo al passo della Boccaia ( mt. 1600 ca. ) lungo il sentiero 527 . Dal Passo imbocchiamo il sentiero 539 che , attraverso radi boschi di faggi contorti dal vento e ed aperture su terricci colorati , ci porta al passo di Eolo e quindi sulla vetta del M. Nuda di S. Anna a mt. 1775 . Dopo una breve sosta ripercorriamo lo stesso sentiero fino al Passo della Boccaia , dal quale in breve scendiamo al Lago Santo ( mt. 1501 ) Sosta e drink presso il rifugio Giovo . Poi ripercorreremo lo stesso sentiero fino alla Boccaia , quindi attraversiamo i Campi di Annibale e Le Fontanacce e risaliremo alla Porticciola. Quindi di nuovo sul sentiero 20 fino alla Vetricia . Tempo previsto ore 6.30 ca. - Dislivello mt. 1100 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) . Pranzo al sacco - Riservata ai soli soci CAI - Direttori di gita : Berni Giuseppe cell. 3333700703 - Ponziani Daniele cell. 3518397167 -


Data: 29 Giugno 2022 - Mercoledì -
Percorso: Piglionico - Pania della Croce
Partenza: ore 7.00 bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Anche quest' anno , come da vecchia tradizione , andiamo a festeggiare l' apertura estiva del rifugio Rossi alla Pania . Con mezzi propri raggiungiamo il Piglionico ( mt. 1100 ca. ) . Da qui saliamo lungo il sentiero del Pastore che ci porta al rifugio E. Rossi ( mt. 1609 ) . Dopo una breve sosta riprendiamo il cammino per la Pania della Croce . Ma giunti all' inizio del canalone dell ' Inferno , formiamo due gruppi . A) prosegue sul sentiero normale transitando dalla Buca della Neve per la vetta . B) si dirige verso il Passetto degli Uomini della Neve , da dove inizia la salita per la vetta lungo la cresta Est . I due gruppi si riuniscono sulla vetta della Pania della Croce ( mt. 1859 ) . Sosta panoramica e fotografica , quindi discesa tutti insieme al rifugio Rossi . Qui , possibilmente all' aperto , sosta pranzo con pastasciutta , dolce e brindisi finale . Rientro per il sentiero normale nel bosco . Tempo previsto ore 5 ca. - Dislivello mt. 800 ca . Difficoltà E ( escursionisti ) per la salita normale - EE+ ( escursionisti molto esperti ) per la salita cresta Est . Direttori gita : Berni Giuseppe cell. 3333700703 per salita normale - Lucchesi Luciano cell. 3476721595 per la cresta Est . - Prenotazione obbligatoria entro ore 12 martedì 28 giugno - Eventuali partecipanti non soci CAI dovranno fornire , entro lunedì 27 giugno , nome , cognome e data nascita a Lucchesi Luciano , per poter attivare l' assicurazione ad un costo di euro 7.50 .


Data: 15 Giugno 2022 - Mercoledi
Percorso: Val Serenaia - Monte Pisanino - Rif. Orto di Donna
Partenza: ore 7.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Raggiungiamo la Val Serenaia ( m. 1066 )( Minucciano ) alle ore 8:00 circa. Percorriamo il sentiero n.178 che ci conduce alla Foce di Cardeto ( m. 1644 ). Qui abbandoniamo il sentiero per seguire tracce blu in discesa e aggirare con un po' di esposizione gli Zucchi per giungere alla Foce dell'Altare ( m. 1730 ). Qui iniziamo la ripida salita del Canale delle Rose che ci portera' in vetta al Monte Pisanino ( m. 1947 ), pranzo al sacco ammirando un panorama eccezionale. Dopo la giusta pausa, ripartenza e ritorno a F. di Cardeto dove percorreremo il sentiero n.179 fino al Rifugio Orto di Donna ( m. 1493 ), da qui seguendo il sentiero n.180 torneremo al parcheggio in Val Serenaia. Tempo cammino 8 ore ca. Difficolta EE(escursionisti esperti per alcuni tratti con esposizione ). Escursione riservata ai soli soci CAI. Direttori di gita Giuliana Pennacchi e Daniele Ponziani cell. 3518397167.


Data: 8 Giugno 2022 - Mercoledi
Percorso: Crocialetto - M. Rondinaio - Crocialetto ( Coreglia )
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Raggiungiamo la località Crocialetto ( Coreglia ) ( mt. 900 ca. ) con mezzi propri . Prendiamo il sentiero n. 18 su strada forestale e perveniamo a Pretina ( mt. 1300 ca. ) . . Qui inizia una lunga salita su sentiero , prima in mezzo al bosco poi su praterie , che ci porta al Passetto del Rondinaio ( mt. 1900 ) . Dal Passetto per crinale in breve siamo sulla vetta del M. Rondinaio a quota mt. 1964 , con ampio panorama a 360 ° . Dopo un breve sosta ritorniamo al Passetto e proseguiamo su crinale ( sentiero 00 ) con vari saliscendi fino all' Altaretto ( mt. 1900 ca. ) . A questo punto lasciamo il crinale ed iniziamo a scendere lungo il sentiero n. 26 fino alla Baita Morena . Nei pressi della baita dobbiamo intercettare il sentiero n. 28 che conduce al Colle di Bacchionero ( mt. 1150 ) , dove incrociamo il sentiero n. 38 . Proseguiamo sulla nostra sinistra lungo questo sentiero , incontriamo Casa Porcata , e dopo aver superate varie piccole valli , ritorniamo a Pretina . Da qui stessa via dell' andata fino al Crocialetto , punto di partenza . Tempo di cammino ore 7 ca, - Dislivello totale mt. 1300 ca. - Difficoltà EE ( escursionisti esperti, per la lunghezza del percorso ed alcune difficoltà tecniche sul crinale - Pranzo al sacco - Escursione riservata ai soli soci CAI - Direttori di gita : Valle Roberta - cell. 3349784469 - Lucchesi Luciano cell. 3476721595 .


Data: 25 Maggio 2022 - Mercoledì -
Percorso: Arni - M. Sumbra - Isola Santa
Partenza: 0re 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Dopo aver parcheggiata una macchina ad Isola Santa , proseguiamo con mezzi propri per Arni ( mt. 900 ca. ) . Prendiamo il sentiero 144 e con una ripida salita raggiungiamo il crinale . Il sentiero ora continua su rocce compatte con alcuni tratti esposti . Superato il Malpasso iniziamo una traversata ancora con passaggi esposti con presenza di corde fisse ed arriviamo al fantastico bosco del Fato Nero . Lo attraversiamo completamente e saliamo al " Contapecore " , una zona verde generalmente ricchissima di orchidee selvatiche . Poi raggiungiamo il fantastico paesaggio lunare del Passo Monte Fiocca ( mt. 1554 ) . Da qui prendiamo il sentiero 145 attrezzato in vari punti da corde metalliche fisse e perveniamo alla panoramica vetta del M. Sumbra ( mt. 1765 ) . Dopo una meritata sosta iniziamo a scendere , prima su praterie , poi un tratto roccioso e infine in mezzo ad un bel bosco di faggi . Raggiunto il Colle delle Capanne ( mt. 1380 ) svoltiamo a destra , scendiamo attraverso prati e casupole abbandonate fino al caratteristico stretto intaglio nella roccia . Superato questo spettacolare sito scendiamo nel bosco fino a raggiungere il paese di Capanne di Careggine , ove faremo una sosta drink al caffè della Ceragetta . Dopo la sosta ci attendono ancora 30' di cammino per arrivare ad Isola Santa , meta finale della nostra escursione . Tempo di cammino previsto ore 7 circa - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà EE+ ( escursionisti esperti ben allenati ) - Gita riservata ai soli soci CAI .Pranzo al sacco - Direttore gita : Ponziani Daniele - cell. 3518397167 -


Data: 18 Maggio 2022 - Mercoledì -
Percorso: Fornovolasco - M. Croce - Fornovolasco
Partenza: ore 7.30 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri arriviamo a Fornovolasco - zona partenza sentieri - ( mt. 600 ca. ) . Da qui seguiamo una panoramica strada sterrata che ci conduce alla località Aietta ( mt. 800 ca. ) . Ora seguiamo il sentiero di crinale molto panoramico con vari passaggi su solide roccette , con alcuni brevi tratti un poco esposti , e raggiungiamo il Colle Maschio ( mt. 926 ) . Nei pressi del colle incrociamo il sentiero CAI n.137 che seguiamo integralmente fino al Termine ( mt. 1119 ), luogo di confine tra il Ducato di Lucca ed il Granducato di Toscana nel passato . Da qui prendiamo il sentiero n. 108 ed arriviamo ai prati del M. Croce . Tra praterie bianche di profumate giunchiglie saliamo per crinale alla sommità del panoramico M. Croce ( mt. 1314 ) . Sosta panoramica e fotografica , quindi iniziamo a scendere lungo il crinale sud , ancora in mezzo a profumate giunchiglie , fino ad incrociare di nuovo il sentiero 108 . Lo seguiamo in discesa fino alla Fonte del Pallino ( ormai quasi scomparsa ) e superiamo il suggestivo piccolo canyon delle Scalette , anche aiutati da alcune corde metalliche fisse sul sentiero . In breve siamo alla Foce delle Porchette ( mt. 982 ) . Dalla foce prendiamo il sentiero 109 che inizia con una discesa tra solide rocce e prosegue sotto i bastioni del M. Croce fino a portarci, con una breve risalita finale , alla Foce di Petrosciana ( mt. 961 ) . Da qui seguiamo il sentiero 131 fino a Casa del Monte ( mt. 919 ) . Ora prendiamo il sentiero n. 12 che in pratica ci riporta al punto di partenza . Tempo di cammino previsto ore 6 circa . - Dislivello totale mt. 900 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Direttori di gita : Pennacchi Giuliana e Ponziani Daniele - cell. 3518397167 -


Data: 11 Maggio 2022 - Mercoledì -
Percorso: Via degli Acquedotti da Lucca a Pisa
Partenza: ore 7.00 - Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo la stazione ferroviaria di Lucca , ove parcheggiamo le macchine . Con una breve camminata arriviamo al Tempietto Cisterna di Nottolini( mt. 20 s.l.m.) e da qui seguiamo l' interessante e famoso acquedotto progettato dal Nottolini nel 1851 per portare l'acqua dai M. Pisani a Lucca . Camminiamo per 3 Km. a fianco delle 460 arcate che sostengono l' acquedotto . Al termine iniziamo a salire dolcemente sempre seguendo l' acquedotto , ora interrato , fino alle Parole d' Oro , che altro non erano quelle riportate da una scritta in ottone apposta presso l' acquedotto stesso . Da questa località iniziamo a salire lungo il sentiero n. 128 per circa 2 Km. fino alla località Gallonzora ( mt. 220 ca. ) , ove incrociamo una strada asfaltata . La seguiamo in discesa per alcuni km. e raggiungiamo il paese di Vorno ( mt. 88 ) . Dal villaggio seguiamo la strada per Cima Vorno e poco dopo inizia il sentiero n. 124 che seguiamo , in mezzo al bosco , fino al Valico di Campo di Croce ( mt. 612 ) . Qui faremo la sosta per il pranzo al sacco . Dal valico iniziamo a scendere lungo il sentiero 117 , transitando d Foce Pennecchio ( mt. 503 ) . Sempre seguendo questo sentiero è possibile visitare il diruto ma suggestivo Eremo di Mirteto . Qui lasciamo il sentiero n. 117 e iniziamo a scendere sulla nostra sinistra per il sentiero 119 che ci condurrà prima al Cisternone dell' Acquedotto Mediceo del 1500 , ed in breve al paese di Asciano . Da qui per circa 4 km. seguiremo l' Acquedotto Mediceo con ben 934 archi , che termina in Piazza delle Gondole , già all' interno delle Mura Pisane . Da questa località in breve raggiungeremo Piazza dei Miracoli con la sua Torre Pendente , ove termina la nostra lunga ma bella ed interessante camminata . Ritorno a Lucca in treno - Obbligatoria mascherina FFP2 - Costo biglietto euro 3.60 ( munirsi di spiccioli ) - Tempo di cammino ore 8.00 circa - Dislivello totale mt. 800 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Gita riservata ai soli soci CAI - Direttori di gita : Berni Giuseppe - cell. 3333700703 - e Pieri Arnaldo - cell. 3247822395 -


Data: 4 Maggio 2022 -Mercoledì -
Percorso: Alta Via dei Pastori e sentiero Sassi scritti
Partenza: ore 8.00 Parcheggio JO JO a Chifenti
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo San Cassiano di Controne . Seguiamo il sentiero dei Pastori in senso antiorario . Prima di iniziare la salita verso il Passo del Trebbio incrociamo il sentiero dei Sassi Scritti . Proseguiamo su questo sentiero , in certi tratti esposto e classificato EE ( escursionisti esperti ) . Lungo il percorso visiteremo parecchie incisioni rupestri ( Sassi Scritti ) molto interessanti . Completata la visita torniamo indietro fino all' incrocio e da qui proseguiamo, lungo una salita abbastanza impegnativa , fino a raggiungere Foce del Trebbio . Qui decideremo se salire anche sul M. Coronato ( mt. 1218 ) o direttamente sul panoramico M. Pratofiorito . ( mt. 1297 ) Sulla vetta pranzo al sacco . Dalla vetta per il ritorno seguiamo ancora il sentiero dei Pastori che , passando da Col di Luco , ci porta nuovamente a San Cassiano . Tempo previsto ore 6 circa . - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Gita riservata ai solo soci CAI - Direttore gita . Lucchesi Luciano - cell. 3476721595 -


Data: 28 Aprile 2022 - Giovedì -
Percorso: Crocette - S. Pellegrinetto - Crocette ( Gallicano )
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Raggiungiamo con mezzi propri la località Crocette ( bivio per Verni ) a quota mt. 200 ca. - Saliamo a Trassilico ( mt. 700 ca. ) per la storica mulattiera dello " Zappello " . Possibilità visita alla Rocca - Da Trassilico seguiamo il sentiero 135 , passiamo da Foce Pompanella ( mt. 938 ) e continuiamo fino ad incrociare la strada proveniente da Campolemisi . Lasciamo il sentiero e prendiamo la strada asfaltata sulla destra ed in breve siamo a S. Pellegrinetto ( mt. 1000 ca. ) . Scendiamo al Gallatoio e sul colle adiacente da dove abbiamo una splendida visione sul gruppo delle Panie . Seguendo l' antica mulattiera scendiamo ancora fino a Col di Luco ( mt. 800 ca. ) . Da qui seguendo una strada forestale raggiungiamo l' antico diruto paese di Vispereglia ( mt. 700 ca. ) . Continuiamo a scendere per strade forestali fino a pervenire a Chieva di Sotto ( mt. 380 ) . Saliamo a Chieva di Sopra lungo il sentiero che porta a Trassilico , ma presto deviamo a sinistra per un sentiero che ci riporta alle Crocette . Tempo previsto ore 6 ca. - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Gita riservata ai soli soci CAI - Direttore di gita : Lucchesi Luciano - cell . 3476721595 -


Data: 19 Aprile 2022 - Martedì -
Percorso: Crocialetto - M. Rondinaio - Crocialetto ( Coreglia )
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Raggiungiamo la località Crocialetto ( Coreglia ) ( mt. 900 ca. ) con mezzi propri . Prendiamo il sentiero n. 18 su strada forestale e perveniamo a Pretina ( mt. 1300 ca. ) . . Qui inizia una lunga salita su sentiero , prima in mezzo al bosco poi su praterie , che ci porta al Passetto del Rondinaio ( mt. 1900 ) . Dal Passetto per crinale in breve siamo sulla vetta del M. Rondinaio a quota mt. 1964 , con ampio panorama a 360 ° . Dopo un breve sosta ritorniamo al Passetto e proseguiamo su crinale ( sentiero 00 ) con vari saliscendi fino all' Altaretto ( mt. 1900 ca. ) . A questo punto lasciamo il crinale ed iniziamo a scendere lungo il sentiero n. 26 fino alla Baita Morena . Nei pressi della baita dobbiamo intercettare il sentiero n. 28 che conduce al Colle di Bacchionero ( mt. 1150 ) , dove incrociamo il sentiero n. 38 . Proseguiamo sulla nostra sinistra lungo questo sentiero , incontriamo Casa Porcata , e dopo aver superate varie piccole valli , ritorniamo a Pretina . Da qui stessa via dell' andata fino al Crocialetto , punto di partenza . Tempo di cammino ore 7 ca, - Dislivello totale mt. 1300 ca. - Difficoltà EE ( escursionisti esperti, per la lunghezza del percorso ed alcune difficoltà tecniche sul crinale - Pranzo al sacco - Escursione riservata ai soli soci CAI - Direttori di gita : Valle Roberta - cell. 3349784469 - Ponziani Daniele cell. 3518397167 .


Data: 13 Aprile 2022 - Mercoledì -
Percorso: Albiano - Prada Garfagnine - Albiano
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Albiano ( mt. 400 ca. ) . Da qui ci incamminiamo lungo il sentiero B2 fino a raggiungere , percorrendo anche la parte superiore della bella antica mulattiera , il paese di Sommocolonia ( mt. 700 ca. ), dove avremo anche la possibilità di visitare la restaurata Rocca . Alla sommità del paese prendiamo il sentiero n. 22 che si sviluppa a lungo nel bosco con ampi panorami sulla vicina catena appenninica e superando nel punto più alto quota mt. 1200 . Poi scendiamo dolcemente alla località Dogana ( mt. 1121 ) . Qui lasciamo il sentiero 22 e prendiamo sulla nostra sinistra il n. 24 . Transitiamo dalle famose Prada Garfagnine e nei pressi della cappellina degli alpini che troviamo sul nostro percorso ci fermiamo per il pranzo al sacco . Poi seguitiamo sullo stesso sentiero passando dalle " Rocchette " con possibilità di visitare i vicini ruderi della Rocca , da cui il nome della località . Ancora con una discesa abbastanza impegnativa raggiungiamo Lupinaia ( mt. 700 ca. ) Visita del villaggio e partenza per l' ultimo paese del nostro percorso : Treppignana( mt. 570 ) , su sentieri non segnalati . Da questo paese scendiamo a Pian del Rio ed in breve siamo al Ciocco . Un' ultima passeggiata ed eccoci nuovamente ad Albiano . Tempo di cammino previsto ore 6.30 ca. - Dislivello totale mt. 1000 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) . Pranzo al sacco - Direttori di gita : Berni Giuseppe - cell. 3333700703 - Pieri Arnaldo - cell. 3247822395 - Eventuali partecipanti non soci CAI devono dare il proprio nome e data di nascita al direttore di gita per l' attivazione dell' Assicurazione ( costo euro 7.50 ) entro lunedì 11 Aprile tassativamente .


Data: 6 Aprile 2022 - Mercoledì -
Percorso: Alto Matanna - Ruosina - Alto Matanna
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Alto Matanna ( mt. 1038 ) . Da qui seguiamo il sentiero n. 5 per il Callare del M. Matanna ( mt. 1139 ) per poi scendere al Rif. Forte dei Marmi ( mt. 868 ) . Dal rifugio lungo lo stesso sentiero scendiamo a Stazzema ( mt. 450 ca. ) . Attraversiamo l' antico borgo fino alla pieve di S. Maria Assunta . Dalla chiesa seguiamo una vecchia mulattiera , transitando dal santuario della Madonna del Piastraio , fino a raggiungere il paese di Mulina - località Culerchia -( mt. 250 ca. ) . Nei pressi di quest' ultima località sorgono le vecchie miniere di Calcaferro , molto interessanti e delle quali faremo un' accurata visita . Dopo tale visita iniziamo a salire lungo la vecchia mulattiera fino al paese di Farnocchia ( mt. 650 ca. ) . Qui pensiamo di consumare il pranzo al sacco con un caffè finale nel piccolo bar del paese . Poi riprendiamo il cammino sulla Via dei Minatori che porta alla Foce di Farnocchia ( il sentiero n. 3 diretto alla Foce di San Rocchino è chiuso ) , ma ben presto lo lasciamo per prendere sulla nostra sinistra il sentiero che passa dalla Pietralunga del Gabberi per incontrare infine il sentiero n. 107 , a quota mt. 950 ca. . Da qui seguiamo quest' ultimo sentiero in discesa fino alla foce di S. Rocchino ( mt. 801 ) . Dalla foce sentiero n. 3 per foce del Grattaculo , foce del Pallone ( mt. 1100 ca. ) ed infine nuovamente all' Alto Matanna . Tempo di cammino previsto ore 7 circa . - Dislivello totale mt. 1200 ca . - Pranzo al sacco -Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) Escursione riservata ai soli soci CAI -. Direttori di gita : Ghiloni Debora cell. 3490549681 - Ponziani Daniele cell. 3518397167 - .


Data: 29 Marzo 2022 - Martedì -
Percorso: La Culla -M. Gabberi - Zona Mineraria - La Culla
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo il piccolo paese di La Culla ( mt.450 ) , sopra Camaiore . Da qui seguiamo il sentiero n. 107 che un percorso piuttosto ripido ci porta sulla vetta del M. Gabberì ( mt. 1108 ) . Ampio panorama sul Mar Tirreno . Con una discesa abbastanza lunga in mezzo al bosco raggiungiamo la Foce di Farnocchia ( mt. 900 ca. ) . Da qui prendiamo la bella mulattiera contrassegnata con il n. 4 e scendiamo a Sennari ( mt. 700 ca. ). Percorriamo un breve tratto di strada asfaltata sulla nostra destra e quindi imbocchiamo un sentiero che in breve scende a S. Anna di Stazzema ( mt. 660 ) . Qui pensiamo di fare la sosta pranzo al sacco , con caffè finale alla piccola botteghina del paese . Poi prendiamo il sentiero che scende verso Val di Castello fino ad incrociare la strada asfaltata . La seguiamo per un breve tratto fino ad un torrente , nei pressi del quale incontriamo i primi vecchi edifici minerari . Da qui risaliamo un ravaneto al cui termine ci troviamo nella principale zona mineraria , con vari resti di macchinari per la lavorazione del minerale . Si notano anche vari ingressi di gallerie dalle quali venivano estratti i minerali . Per sentiero risaliamo quindi alla zona alta delle miniere con presenza di altri macchinari e vecchi edifici . Proseguiamo poi lungo un piccolo sentiero verso Culla risalendo prima sul M. Arsiccio ( mt. 635 ) fino ad incrociare nuovamente il sentiero n. 107 che con una breve discesa ci riporta al paese di La Culla ( in alternativa per questo percorso di ritorno potremmo percorrere la strada asfaltata ) . Tempo di cammino previsto ore 7 circa . Dislivello mt. 1300 ca. - Difficoltà EE+ ( escursionisti esperti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Obbligatorio Green Pass - Escursione riservata a soli soci CAI in regola con il tesseramento - Direttori di gita : Ghiloni Debora - cell. 3490549681 - e Pennacchi Giuliana - cell. 3518397167 -


Data: 23 Marzo 2022 - Mercoledì -
Percorso: Fornovolasco - M. Croce
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Fornovolasco ( mt. 580 ca. ) . Iniziamo il cammino lungo il sentiero n. 6 fino all' incrocio con una strada sterrata sulla nostra sinistra . Seguiamo questa strada fino alla località Aietta , un colle a circa 800 mt. , ove sorgono alcune vecchie abitazioni . Da qui proseguiamo su di un piccolo sentiero contrassegnato da pallini rossi e perveniamo al Colle Maschio ( mt. 926 ) . Nei pressi del colle incontriamo il sentiero CAI 137 , che seguiamo fino al Termine ( mt. 1119 ) . Seguiamo ora per un breve tratto il sentiero 108 , poi saliamo per crinale fino alla vetta del panoramico M. Croce ( mt. 1314 ) . Scendiamo quindi lungo il crinale sud del monte fino a ritornare sul sentiero 108 . Passiamo dalla Fonte del Pallino e scendiamo le caratteristiche " Scalette " , con scalini incisi sulla roccia e con l' aiuto di catene fisse , fino alla Foce delle Porchette ( mt. 982 ) . Da qui scendiamo a Fonte Moscoso ( sorgente di acqua fresca a 800 mt. ) e saliamo quindi alla Baita degli Scoiattoli( mt. 900 ca. ) . Qui consumiamo il pranzo al sacco . Per il ritorno scendiamo di nuovo a Fonte Moscoso ( mt. 800 ca. ) per poi risalire alla Foce di Petrosciana ( mt. 961 ) . Da qui lungo il sentiero n. 6 ritorniamo a Fornovolasco . Tempo previsto ore 6 circa . - Dislivello mt. 1000 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Obbligatorio Green Pass - Direttore gita : Pennacchi Giuliana - cell. 3518397167 - N.B. : Eventuali partecipanti non iscritti al CAI devono dare le proprie generalità al direttore di gita , entro lunedì 21 Marzo , per attivare l' assicurazione - costo 7.50 - , pena l' esclusione dalla gita .


Data: 17 Marzo 2022 - Giovedì -
Percorso: Fornovolasco - Foce Valli - Colle Mezzana - Rif. Del Freo -
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Fornovolasco - inizio sentieri ( mt. 580 ca. ).Prendiamo il sentiero 130 che con una salita abbastanza impegnativa ci porta alla Foce di Valli ( mt. 1266 ) . Dalla foce seguiamo il sentiero 7 - E.E. - e con una discesa ripida e difficoltosa scendiamo a Colle Mezzana ( mt. 765 ) , dove sono alcune case ed una fresca fonte . . Dopo una breve sosta prendiamo a destra il sentiero n. 124 . Lungo il percorso incontriamo il rifugio La Fania dell ' UOEI di Pietrasanta( mt. 905 ) con un altra fonte di acqua fresca . Altra breve sosta e continuiamo sul sentiero 124 fino a raggiungere la Foce di Mosceta ( mt. 1189 ) . Da qui in breve siamo al rifugio del Freo ( chiuso ) , ove consumeremo il pranzo al sacco sui tavoli esterni . Ritorniamo quindi alla Foce di Mosceta e prendiamo il sentiero 125 ( E.E .), molto impervio e con molti tratti esposti , da percorrere con molta cautela . Questo sentiero ci riporta alla Foce di Valli . Da qui scendiamo un breve tratto del sentiero 130 che abbiamo fatto in salita , fino ad incrociare il sentiero 131 che seguiamo fino alla Casa del Monte . Da questa località seguiamo il sentiero n. 12 che ci riporta al luogo di partenza . Tempo previsto ore 7 ca. - Dislivello mt. 1200 ca. - Difficoltà EE+( escursionisti esperti ben allenati ) . Pranzo al sacco - Obbligatorio Green Pass - Direttore gita : Ponziani Daniele cell. 3518397167 - Eventuali partecipanti non iscritti al CAI dovranno fornire al direttore di gita nominativo e data nascita , al fine di attivare l' Assicurazione - costo 7.50 - entro martedì 15 Marzo , pena l' esclusione dalla gita .


Data: 8 Marzo 2022 - Martedì -
Percorso: Corsagna - Pizzorne
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Corsagna ( mt. 370 ) . Da qui iniziamo il nostro cammino per sentieri e strade forestali ed arriviamo in località " Catino " ( mt. 750 ) . Breve sosta presso la casa-vacanza del nostro direttore di gita situata in un bel verde pianoro . . Poi proseguiamo il nostro cammino fino a raggiungere il M. Santicciolo ( mt. 860 ) , dalla cui vetta si gode un meraviglioso panorama sulla nostra valle . Passiamo quindi davanti ad un albero monumentale denominato " Faggia dell' Aquila " . Continuiamo il nostro percorso in un continuo saliscendi e raggiungiamo il M. Pietra Pertusa ( mt. 969 ) , con ampio panorama sulla piana di Lucca . Da qui in breve perveniamo al pratone delle Pizzorne ( mt. 870 ) , nei pressi dell ' oratorio di S. Bartolomeo . Pranzo al sacco ai tavoli del ristorante del luogo ( chiuso ) . Per il ritorno seguiamo il corso del torrente Pizzorne fino alla località " Contadina " , dove ritroviamo il sentiero dell' andata che percorreremo di nuovo fino a Corsagna . Pranzo al sacco - . Tempo previsto ore 5.30 - Dislivello totale mt. 750 ca. - Difficoltà E ( escursionisti ) - Direttore gita : Carzoli Pierangelo cell. 3331658146 - Obbligatorio GREEN PASS - Eventuali partecipanti non iscritti al CAI devono comunicare al direttore di gita nominativo e data di nascita entro domenica 6 Marzo per attivare l' Assicurazione ( costo euro 7,50 ) , pena l' esclusione dalla gita .


Data: 1° Marzo 2022
Percorso: Borgo a Mozzano - M. Bargiglio
Partenza: ore 8.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri raggiungiamo Borgo a Mozzano ( mt. 100 ca. ) . Da qui attraverso vecchie mulattiere saliamo al l' incantevole paesino di Cerreto e proseguiamo per l' antica Pieve di Cerreto . Poi con un tratto asfaltato passiamo nei pressi dell' antico paese de La Rocca , meritevole di una visita . Dalla cappellina degli alpini prendiamo una strada sterrata che con un lungo percorso ci porta alla solitaria chiesa si Santa Cristina ( mt. 490 ) . Breve sosta con visita . Proseguiamo poi lungo un bel sentiero nel bosco di castagni fino ad incrociare la strada che porta all' Osservatorio Astronomico di M. Aiale ( mt. 757 ) . Con una breve deviazione possiamo visitare anche questo sito . Ritornati sui nostri passi proseguiamo fino ad incrociare la strada che proviene da Cune . La seguiamo in salita per un breve tratto fino ad un bivio . Qui giriamo a sinistra ed in breve raggiungiamo l' interessante sito dell' Eremo di S. Bartolomeo , dove faremo una sosta con visita . Dall' eremo lungo un bel sentiero recentemente risistemato saliamo direttamente sulla vetta del M. Bargiglio , denominato anche l' Occhio di Lucca , a quota mt. 874 . Qui possiamo ammirare i resti della Rocca, anche questa recentemente restaurata e godere di un magnifico panorama. Sosta pranzo nei prati sottostanti la Rocca . Per il ritorno seguiamo una mulattiera che ci conduce direttamente all' incantevole borgo di Cune . Poi continuiamo a scendere su stradine secondarie , in mezzo ad uliveti e coltivati vari , fino a ritornare a Borgo a Mozzano . Tempo previsto ore 6 circa - Dislivello mt. 850 ca. - Difficoltà E+ ( escursionisti ben allenati ) - Pranzo al sacco - Obbligatorio GREEN PASS - Numero max partecipanti 18 - Direttore gita : Berni Giuseppe cell. 3333700703 - N.B. Eventuali partecipanti non iscritti al CAI dovranno comunicare nominativo e data di nascita a Luciano Lucchesi cell. 3476721595 entro le ore 12 di domani domenica 27 Febbraio , al fine di poter attivare l' Assicurazione al costo di euro 7.50 , pena l' esclusione dalla gita .


Data: 23 Febbraio 2022
Percorso: Traversata Camogli - Portofino
Partenza: ore 7.00 Bar Sonia a Gallicano
Descrizione: Con mezzi propri arriviamo a S.Margherita Ligure . Da qui treno per Camogli . Pensiamo di iniziare il cammino verso le ore 10 . Da Camogli , salendo un' infinita scalinata , raggiungiamo S. Rocco . Da qui prendiamo il sentiero lato mare , più difficoltoso ma molto suggestivo e panoramico . Superiamo vari bunker allestiti dai tedeschi durante l' ultima guerra . Poi proseguiamo per il Passo del Bacio , da dove inizia un percorso roccioso a strapiombo sul mare , da percorrere con molta cautela anche con l' aiuto di alcune catene fisse . Al termine una salita abbastanza ripida ci porta vicini a Punta Torretta , da dove inizia la discesa su San Fruttuoso . Sosta pranzo/caffè a S. Fruttuoso . Si riparte con una breve ma ripida salita fino alla Base 0 ( altra postazione militare ) . Da qui , prima con un sentiero quasi pianeggiante e poi con una discesa finale, si perviene a Portofino . Circolare per il rientro a S. Margherita ( a meno che non si voglia percorrere a piedi ulteriori 5 Km. ). Tempo di cammino previsto ore 5.30 ca. - Dislivello mt. 500 ca. - Difficoltà EE ( escursionisti esperti ) - Pranzo al sacco - Obbligatorio GREEN PASS . Direttore gita : Ponziani Daniele - cell. 3518397167 - Gli interessati all' escursione devono darne conferma sul gruppo Whatsapp Senior Montagna ( o in alternativa al direttore di gita ) , specificando la disponibilità o meno della macchina per il viaggio . N:B: Eventuali partecipanti non iscritti al CAI devono comunicare al direttore di gita Nome e Cognome e data di nascita entro lunedì 21 Febbraio , al fine di poter attivare l' assicurazione ad un costo di euro 7.50 .